GLI UCCELLI: I DINOSAURI DI OGGI

28 agosto 09:00

Gli uccelli: i dinosauri di oggi

I dinosauri sono ancora tra noi e sono gli odierni uccelli. Scoprirne le forme, gli adattamenti e le loro storie è fondamentale per la protezione di queste specie, degli ambienti e quindi anche dell’uomo.

Dal 28 agosto a IDRO Ecomuseo delle Acque di Ridracoli si potrà visitare la mostra fotografica ”Gli uccelli: i dinosauri di oggi“ di Francesco Barberini, aspirante ornitologo, divulgatore scientifico e fotografo. La mostra è costituita da 15 fotografie realizzate da Francesco, una selezione dei suoi incredibili scatti in cui riesce a immortalare diversi uccelli del territorio, la maggior parte presenti nel Parco del Delta del Po: il pettirosso, la garzetta, il fenicottero e il picchio rosso sono alcune delle specie ritratte dal giovane Barberini nel loro ambiente naturale.

Accanto ad alcune fotografie si potrà, attraverso un QR code, ascoltare dalla voce di Francesco curiosità e dettagli legati alla specie ritratta e al momento dello scatto.

Francesco, classe 2007, da qualche anno Ambassador del circuito AmaParco di Atlantide, è un ornitologo, comunicatore scientifico e amante della Natura. Seppur così giovane, ha già ricevuto diversi riconoscimenti e scritto 6 libri. È di qualche giorno fa la sua prima pubblicazione scientifica!

All’età di dieci anni ha ricevuto dal Presidente della Repubblica Mattarella l’attestato d’onore di Alfiere della Repubblica Italiana per meriti scientifici e divulgativi. Lettore insaziabile, a sette anni ha cominciato a realizzare documentari su parchi e oasi, e a collaborare con varie associazioni di tutela della Natura come WWF e LIPU. Quando non è a scuola, tiene conferenze in giro per l’Italia ed è molto attivo sui social, ricevendo anche apprezzamenti internazionali. Francesco scrive articoli per diverse riviste ed è spesso ospite di programmi televisivi della RAI e di emittenti private. È al suo sesto libro, ‘I dinosauri che volano tra noi’ e alla sua prima pubblicazione scientifica.

La mostra sarà visitabile dal 28 agosto all’11 settembre tutti i giorni tranne il lunedì dalle 9 alle 19 e dal 12 settembre al 23 ottobre il sabato dalle 14 alle 18 e la domenica e festivi dalle 10 alle 18.

 

E come dice Francesco

Se la Natura la conosci, la ami e se la ami la proteggi!